“Cronache di violenze annunciate”. Riflessioni intorno al libro di Lucia Annibali “Io ci sono”

Presenta l’Avv. Barbara PASQUALI. Accompagnamento musicale a cura della flautista Silvia SCHIAFFINO. Nell'ambito della “Giornata nazionale contro la violenza sulle donne”, e in collaborazione con l’Assessorato pari opportunità del Comune di Savona. A cura dell'UDI Unione Donne in Italia Savona.

  18:00
Ubik Savona
Corso Italia 116/r, 17100 Savona (SV), Italia

Io ci sono. La mia storia di «non» amore

Annibali Lucia;Fasano Giusi

BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (2015)
10,00 €
 9788817080248
16 aprile 2013, una sera qualunque. Lucia, una giovane avvocatessa di Pesaro, torna a casa dopo essere stata in piscina. Ad attenderla, dentro il suo appartamento, trova un uomo incappuccialo che le tira in faccia dell'acido sfigurandola. Le ustioni, devastanti, corrodono anche il dorso della sua mano destra. Quella stessa notte viene arrestato come mandante dell'aggressione Luca Varani, avvocato, che con Lucia aveva avuto una tormentata relazione troncata da lei nell'agosto del 2012 e che, secondo la magistratura, aveva assoldato per l'agguato due sicari albanesi, pure loro poi arrestati. Come avviene in molti, troppi episodi di violenza contro le donne, anche in questo caso è stato l'abbandono a innescare la miccia del risentimento. Lo schema è purtroppo "classico": il possesso scambiato per amore, la rabbia che diventa ferocia, fino all'essenza della crudeltà: l'acido in faccia. In questo libro Lucia Annibali ripercorre la sua storia con quell'uomo, dal corteggiamento al processo ("Il tempo con lui è stato una bestia che digrignava i denti e io mi lasciavo sbranare"); passa in rassegna i momenti dell'emozione e quelli della sofferenza; racconta l'acido che scioglieva il suo viso ("Un minuto dopo la belva era ammaestrata") e poi i mesi bui e dolorosissimi, segnati anche dal rischio di rimanere cieca. Per la sua tenacia, la sua determinazione e il coraggio di mostrarsi, oggi Lucia è diventata un'icona, punto di riferimento per tutte le altre donne...